Eyemed Technologies - Contact lens innovation

Curiosit´┐Ż

Non solo bellezza.

Con Eyemed scopri tante curiosità
legate ai tuoi occhi.

Gli Occhi, specchio dell'anima
Perché si dice che gli occhi sono lo “specchio dell’anima”? Per la capacità del nostro sguardo di riflettere sentimenti e stati d'animo, di esprimere intelligenza, attenzione o lucidità. Per questo motivo, gli occhi sono associati alla sfera interiore del nostro essere: a ciò che sta dentro di noi, a ciò che va oltre. Lo sguardo degli innamorati, infatti, è così intenso che crea un legame che va oltre la passione del momento. E la frase “a me gli occhi” sottolinea la loro vulnerabilità, indica privazione della volontà e della capacità di scelta.
Gli occhi nelle culture antiche
L’occhio è un’icona che si ritrova in quasi tutte le culture. Nei tempi antichi, l’occhio aperto, senza palpebra, era il simbolo del potere trascendente e terreno, della divinità, della spiritualità. Il dio Ra era rappresentato da un occhio fiammeggiante. Anche il Dio dell’Antico Testamento era rappresentato da un grande occhio inscritto in un triangolo isoscele. Nelle filosofie orientali, il terzo occhio era un simbolo di chiaroveggenza, indicava intuizione e la capacità di accedere a una conoscenza superiore.

Ma l’occhio poteva anche avere una simbologia negativa. Il Ciclope era un mostro con un occhio solo: ciò simboleggiava mancanza di luce, e quindi una coscienza limitata e selvaggia. L’ occhio malvagio era definito malocchio, appunto: trasmetteva odio, invidia e minaccia attraverso il solo sguardo.
Gli occhi nei sogni
L’immagine dell’occhio è molto frequente nei sogni. Lo sguardo, in particolare acuto e intenso, simboleggia la volontà di guardarsi dentro, di chiarire una situazione, di comprendere come stanno realmente le cose o scoprire le intenzioni altrui. Viceversa, uno sguardo profondo indica ingenuità e innocenza, e simboleggia il nostro lato che vuol restare bambino Il colore degli occhi sognati ha un forte valore simbolico. L’azzurro è il colore dell’occhio che vuole guardarsi dentro, che vuole scoprire il divino, mentre il colore scuro è collegato alla realtà. Sognarsi ciechi o orbi indica l’impossibilità di vedere qualcosa che ci tocca da vicino, oppure la volontà di rifiutare un avvenimento che ci riguarda.
Iridologia: leggere nello sguardo*
Gli occhi hanno attirato da sempre l’attenzione degli uomini, per la loro capacità di trasmettere le emozioni e la vitalità della persona. Per questo, con il tempo è nata una disciplina che si propone di collegare gli occhi allo stato di salute dell’uomo. L’iridologia studia la predisposizione del nostro corpo a manifestare disturbi psichici o fisici, attraverso un attento studio dell’iride. L’iridologo confronta la sua osservazione con apposite macchie topografiche dell’iride. Segni e macchie di colore in determinate zone dell’iride corrisponderebbero a determinati organi del corpo e la loro rispettiva predisposizione alle patologie.
Sguardo e salute affettiva*
Il sistema nervoso invia costantemente all’occhio una serie di impulsi. In caso di problemi, questi segnali appaiono sull’iride sotto forma di macchie, fessure, anelli di varie densità e colorazione. La pupilla, in particolare, comunicherebbe il malessere affettivo. Sembra che una grave delusione d’amore possa deformare il contorno della pupilla, che diventerà rotonda solo quando il dolore sarà passato.
Le basi dell’iridologia*
L’iridologo basa la sua diagnosi facendo attenzione a tre segnali particolari. Colori: valuta le colorazioni fondamentali dell’iride: azzurro, grigio, verde, castano, marrone, marrone scuro. Segni: annota le eventuali deformazioni dell’iride: punti, anelli, fessure. Macchie e scoloriture: sfumature di colore in determinate zone dell’iride indicano variazioni importanti negli organi correlati.
Lo sguardo e la psiche*
L'iridologia evidenzia anche gli stati psicologici ed emozionali della persona. I movimenti della pupilla sono alle basi di un complesso linguaggio che trasmetterebbe messaggi attraverso lo sguardo, anche inconsapevolmente. Le pupille dilatate esprimono interesse, attenzione e disponibilità verso l’interlocutore. Letture ulteriori sono possibili analizzando l’orlo della pupilla
*L'iridologia non è riconosciuta dalla medicina ufficiale. Il nostro consiglio è di prestare la massima attenzione e rivolgersi solo a personale qualificato (naturopati, omeopati), verificando la presenza di eventuali patologie presso il medico specialista.